Menu Principale

Calendario Eventi

Maggio 2019
L M M G V S D
29 30 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2
LA VALUTAZIONE
 
 
“Agli insegnanti compete la responsabilità della valutazione e la cura della documentazione didattica, nonché la scelta dei relativi strumenti nel quadro dei criteri deliberati dai competenti organi collegiali. La valutazione precede, accompagna e segue i percorsi curricolari. Attiva le azioni da intraprendere, regola quelle avviate, promuove il bilancio critico su quelle condotte a termine. Assume una preminente funzione formativa, di accompagnamento dei processi di apprendimento e di stimolo al miglioramento continuo”. (dalle Indicazioni nazionali per il curricolo)
 
La valutazione didattica, che coinvolge le insegnanti del modulo, deve essere:
  •  oggettiva, ovvero scaturita da comportamenti rilevati tramite strumenti adeguati e non espressa sulla scorta di considerazioni preesistenti e, quindi, preconcette.
  •  personalizzata, ovvero riferita ad ogni singolo alunno e alle sue caratteristiche specifiche riguardanti l’apprendimento, la socializzazione e l’affettività, quindi, non basata sul confronto tra alunni.
  •  formativa, cioè inserita nel processo di apprendimento e tesa a dare informazioni su ogni singola «tappa» dello stesso
  •  promozionale, cioè deve evidenziare e promuovere i lati positivi, le capacità e le potenzialità degli alunni perché acquistino fiducia in se stessi.
 
Scopo della valutazione:
  •  accompagnare e assistere il bambino nel processo di apprendimento
  •  fungere da sprone per un miglioramento continuo
  •  assistere i docenti nella programmazione  e nella riprogettazione in itinere
  •  cogliere elementi di criticità nel percorso
  •  dare informazioni chiare alle famiglie
 
Soggetti coinvolti:
  •  il collegio dei docenti
  •  gli insegnanti di classe  (team)
  •  il consiglio d’interclasse
  •  tutti i genitori
Strumenti per l’osservazione, verifica e la valutazione:
  •  strumenti per l’osservazione sistematica: scheda interna didattica pluridisciplinare
  •  strumenti per la verifica e la valutazione dei risultati: scheda ministeriale
  •  strumenti per la reciproca conoscenza tra scuola e famiglia: scheda educativa per la scuola, scheda educativa per la famiglia
Criteri della valutazione
La valutazione è espressa in decimi in una scala che, per delibera del Collegio dei docenti, va da 5 a 10. La valutazione del comportamento va invece espressa con giudizio descrittivo da sufficiente a ottimo.
 
Tempi della valutazione
La valutazione degli alunni della scuola primaria, nel rispetto della normativa, prevede colloqui a scadenza trimestrale con presentazione degli strumenti per la verifica e valutazione dei risultati e per la reciproca conoscenza scuola e famiglia

Eventi In Corso

Nessun evento