Menu Principale

Calendario Eventi

Maggio 2019
L M M G V S D
29 30 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2
L'ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO
 
Nel rispetto e nella valorizzazione dell’autonomia delle Istituzioni scolastiche, le Indicazioni costituiscono il quadro di riferimento per la progettazione curricolare affidata alle scuole. Sono un testo aperto, che la comunità professionale è chiamata ad assumere e a contestualizzare, elaborando specifiche scelte relative a contenuti, metodi, organizzazione e valutazione. La costruzione del curricolo è il processo attraverso il quale si sviluppano e organizzano la ricerca e l’innovazione educativa.” (dalle Indicazioni nazionali per il curricolo)
 
Il curricolo si delinea con particolare attenzione alla continuità del percorso educativo dai 3 ai 14 anni. Ogni scuola predispone il curricolo, all’interno del Piano dell’offerta formativa, nel rispetto delle finalità, dei traguardi per lo sviluppo delle competenze, degli obiettivi di apprendimento posti dalle Indicazioni. Il curricolo si articola  attraverso le discipline e le aree disciplinari
 
Discipline e aree disciplinari

Nella scuola primaria la progettazione didattica promuove l’organizzazione degli apprendimenti in maniera progressivamente orientata ai saperi disciplinari; promuove inoltre la ricerca delle connessioni fra i saperi disciplinari e la collaborazione fra i docenti. Il raggruppamento delle discipline in aree indica una possibilità di interazione e collaborazione fra le discipline all’interno di una stessa area o fra tutte le discipline che le scuole potranno delineare nella loro autonomia con specifiche modalità organizzative. L’insegnamento della Religione Cattolica è disciplinato dagli accordi concordatari in vigore. I traguardi per lo sviluppo delle competenze e gli obiettivi di apprendimento sono definiti d’intesa con l’autorità ecclesiastica.
 
Traguardi per lo sviluppo delle competenze

Al termine della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado, per i campi di esperienza e per le discipline, vengono individuati traguardi per lo sviluppo delle competenze. Tali traguardi, posti al termine dei più significativi snodi del percorso curricolare, rappresentano riferimenti per gli insegnanti, indicano piste da percorrere e aiutano a finalizzare l’azione educativa allo sviluppo integrale dell’alunno.

Obiettivi di apprendimento

Gli obiettivi di apprendimento sono definiti in relazione al termine del terzo e del quinto anno della scuola primaria. Sono obiettivi ritenuti strategici al fine di raggiungere i traguardi per lo sviluppo delle competenze.
 

Nello specifico della nostra scuola l’attività curricolare si realizza in 37 e ½ ore settimanali, ovvero da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 16.00. Essa si articola in :

Attività disciplinari (27 ore)
 
  •  6 ore di lingua italiana
  •  1 ora di arte e immagine
  •  3 ore di storia e geografia  (1^ e 2^ classe)  4 ore (3^4^5^ classe)
  •  6 ore di matematica
  •  1  ora di tecnologia e informatica
  •  2 ore di scienze
  •  2 ore di religione cattolica
  •  2 ore di attività motorie e sportive
  •  2 ore di musica
  •  2 ora di lingua straniera: inglese
 
e in 
 
Attività laboratoriali e LARSA (3 ore)

La scuola ha organizzato questo gruppo di attività in questo modo:
  •  1 ora di laboratorio linguistico (ovvero attività di recupero, sviluppo e potenziamento) per tutte le classi e per tutto l’anno scolastico
  •  1 ora di laboratorio logico-matematico, idem come sopra
  • 1 ora di laboratorio espressivo (teatrale, pittorico-manipolativo, ritmico-musicale, danza, motoria)

L’orario settimanale prevede inoltre 7 ½ ripartite in attività ricreative e mensa. Esse si svolgono da lunedì a venerdì dalle 12.30 alle 14.00

Eventi In Corso

Nessun evento